Virgilio Atz, classe 1953, due figli, cultura umanistica. A diciassette anni la prima significativa affermazione: 3° premio al Concorso giornalistico “La Mole” (TO, 1970). L’interesse per le discipline umanistiche (Lettere, Filosofia, Storia, Psicologia e Geopolitica) si salda con l’innato amore per l’arte, la natura e la musica (“da Cajkovskji agli U2 passando per Gershwin, E. Piaf, Sinatra, I Beatles, Dylan, Sade, De Andrè…”) Al culmine dell’ennesima crisi “psicologica-ambientale sfociata con la “fuga dai luoghi vissuti” (risale a quel periodo lo studio di Jung) e l’inseguimento del “sogno americano” − l’America di Simon & Garfunkel − poi rivelatosi una cocente delusione (siamo agli inizi degli anni ’80) Atz, trasferitosi a Pavia, riprende le sue ricerche letterarie (sui Simbolisti, gli Ermetici e i Realisti: Apollinaire, Ungaretti, Pavese, in particolare). 

Del suo cospicuo palmarès vale citare solo alcune tappe: 1° premio a Nordrach (Germania, 1986), 1° a Vianen (P. Bassi, 1987), 3° a Lyon (Francia, 1988), Premio Speciale alla cultura “T. Campanella” (Roma, 2005), 1° al “Città di Avellino” (AV, 2009), 3° al “ALIAS” Melbourne (Australia, 2010), 1° al “Arte-Città Amica” (TO, 2010), 1° al “LegAmbiente-Campus” (TO, 2011), 1° al “Oubliette” (CA, 2012), 1° al “Certamen per Pamparato” (CN, 2013), 1° al Premio Internaz. “Nuove Lettere” (NA, 2013). 1° Premio “Città di Iglesias” (Ottobre 2014), 1° Premio “Frate Ilaro del Corvo” - Centro Studi Danteschi Lunigiana - (Novembre 2014), 1° Premio “Piemonte Letteratura” (TO, Maggio 2015); solo per citarne alcuni.

Fra le sue pubblicazioni si ricordano:

BIOPSIA (Gabrieli ed.), MOMENTI (Pantala ed./Olanda), QUESTIONI LEVANTINE (Pantala ed./Olanda), I VIALI DI RIMBAUD (Ediscoop ed.), BLUE JEANS (ed. Cronache Italiane) e IL MIO TEMPO, ANGOLAZIONI & SWING, IL GERUNDIO STRADALE editi da La Riflessione-D.Zedda ed.

Con la Temperino rosso edizioni annovera le seguenti pubblicazioni: