Nicoletta Ros e Luigino Vador risiedono a San Quirino (Pordenone).

Hanno pubblicato: nel 2004 All’ombra della meteora; nel 2005 Il coraggio di amare; nel 2006 Un cuarantevòt; nel 2006 Contenti con un po’ di niente; nel 2007 L’aroma dello spino nero; nel 2008 Opzione Italiani; nel 2009 I fiori del sole; nel 2010 Oltre la finestra - Il Mondo compiuto di Fulvio Tomizza; (Ibiskos Editrice Risolo); sempre nel 2010 Il maestro di violino (Ibiskos Editrice Risolo); nel 2012 Echi dell’animaUna questione di cuore (Ibiskos Editrice Risolo); nel 2013 L’ultima stazione (Ibiskos Editrice Risolo), Padre volevo darvi del tu (Ibiskos Editrice Risolo), Ai confini dell’infinito (Ibiskos Editrice Risolo); Nel 2014 Meta (Ibiskos Editrice Risolo). Un po’ dolce, un po’ amaro (Vitale Edizioni); Frammenti emozionali (Ibiskos Editrice Risolo); Nel 2015 Sentimenti e suggestioni (Ibiskos Editrice Risolo); Gioia Luminosa (Edizioni La casa di Miriam); Conta su di me (Liber Iter Edizioni); Tra cielo e cuore (Vitale Edizioni); Nel 2016 L’Universo intorno (Ibiskos Editrice Risolo); Un mazzo di fiordalisi (Vitale Edizioni); Il camioncino Blu (Elison Publishing); Nel 2017 Senza ritorno (Edizioni Pontegobbo).

Riconoscimenti

Nicoletta Ros e Luigino Vador, partecipando a concorsi letterari in Italia e all’estero, hanno ottenuto numerosissimi riconoscimenti, risultando vincitori per 45 volte.

Nel 2008 hanno ottenuto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il riconoscimento al merito culturale per aver raccolto e pubblicato le testimonianze dell’Esodo istriano-Giuliano e Dalmata, con l’opera “OPZIONE ITALIANI!”.

Nel 2017 hanno ottenuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il riconoscimento per l’opera “SENZA RITORNO” sull’Esodo istriano-Giuliano e Dalmata.


Con la Temperino rosso edizioni annoverano la seguente pubblicazione: