Maria Grazia Fasciana
Sono nata e vivo a Gela, ho la laurea in Management e gestione dei Servizi Sociali.
Lavoro come Assistente Sociale presso il Centro Salute Mentale di Gela.
Scrivo poesie dall'età di quattordici anni, ma il mio primo romanzo risale a circa quindici anni fa.
A questo ne sono seguiti altri due e tutti trattano di problematiche di carattere sociale e raccontano storie di vita vere e legate alla realtà, spesso a realtà con le quali vengo in contatto per via della mia professione.
Scrivere per me è catartico in quanto mi aiuta a metabolizzare storie ed emozioni dalle quali dovrei mantenere un distacco che non sempre è possibile e, a volte, è  solo apparente.

Pubblicazioni
Il mio primo romanzo è " Di mamma non ce n'é una sola" pubblicato come testo di edizione scolastica da  Sciascia editore. E' ispirato alla storia vera di una donna adottata che va alla ricerca dei suoi genitori naturali, dopo avere vissuto una serie di vicissitudini che superano la fantasia.
Il secondo romanzo è " Angeli Gialli" pubblicato dal
CESVOP di Palermo. Raccoglie le storie di vita di donne che hanno in comune il doloroso percorso necessario per affrontare un tumore al seno. Queste donne decidono coraggiosamente di costituire un associazione allo scopo di aiutare altre donne affette dalla stessa problematiche e dar loro un messaggio positivo attraverso la loro presenza che testimonia che è possibile guarire dal cancro al seno.
L'ultimo romanzo pubblicato è "La Coerenza di Milo" che ha vinto il primo premio del concorso "Il Mistero delle cose" indetto da Temperino rosso edizioni e pubblicato nel 2015. Il romanzo racconta la storia travagliata di un prete che scopre di essere omosessuale e decide di andare oltre i pregiudizi e di vivere alla luce del sole la sua omosessualità, dopo avere abbandonato il percorso ecclesiastico. 
Attualmente (2016) sto completando "La Cialda Del Cannolo", che racconta di storie di vita e di amori. 

Con la Temperino rosso edizioni annovera le seguenti pubblicazioni: